Esaurito!

FFXIII Lightning Returns PS3 PAL ITA

FFXIII Lightning Returns PS3 PAL ITA

Lightning Returns: Final Fantasy XIII (ライトニング リターンズ ファイナルファンタジーXIII Raitoningu Ritānzu: Fainaru Fantajī Sātīn?) è un videogioco di ruoloazione sviluppato e prodotto da Square Enix per Xbox 360PlayStation 3 e PC[1], annunciato nel corso dei festeggiamenti per il 25º anniversario della saga di videogiochi. Il gioco fa parte della serie Fabula Nova Crystallis Final Fantasy, è il sequel diretto di Final Fantasy XIII-2, incentrato maggiormente sul personaggio di Lightning che si svolge dopo gli ultimi accadimenti di Final Fantasy XIII-2. Il titolo è uscito il 21 novembre 2013 in Giappone, l’11 febbraio 2014 in Nordamerica e il 14 febbraio in Europa.[2]

Trama

Lightning, dopo essere stata tramutata in un cristallo per cinquecento anni, viene risvegliata dal Dio Bhunivelze il quale le affida una missione: diventare la salvatrice e guidare le anime delle persone verso il nuovo mondo creato dal Dio stesso. In cambio, la ragazza potrà riavere l’anima della sorella Serah.

Al suo risveglio la protagonista capirà che il mondo non è più quello in cui è cresciuta. Il “caos” ha invaso tutto il regno di Nova Chrysalia, trasformandolo in un mondo pericoloso in cui il tempo non scorre più; di conseguenza, le persone hanno smesso di invecchiare e svolgono una vita monotona che, con il passare del tempo, le ha rese depresse e poco motivate a vivere.

Durante il suo viaggio, Lightning incontrerà una strana ragazzina di nome Lumina che, pur non avendola mai frequentata, riesce a capire i suoi stati d’animo e conosce ogni singolo dettaglio del suo passato. A guidarla nella suo compito, ci sarà il suo amico Hope, un ragazzo ventisettenne imprigionato nel corpo di un adolescente, che, vivendo in un mondo artificiale chiamato Arca, sarà in grado di aggiornarla su tutto quello che succede su Nova Chrysalia.

La prima persona su cui si concentrerà Lightning sarà il fidanzato della sorella, Snow che, dopo 500 anni, non si è ancora dato pace per la morte di Serah. Questa frustrazione lo porterà quasi a trasformarsi in un orribile mostro; sarà Lightning ad evitarlo dandogli speranza per rivedere Serah.

Nella città della luce, Luxerion, Lightning si troverà coinvolta in una serie di omicidi causati da un gruppo di eretici adoratori della Dea della morte, i quali in seguito alla diffusione di una falsa profezia, credono che la salvatrice stia progettando di distruggere il mondo. Qui incontrerà il suo amico Noel che 500 anni prima aveva ucciso la Dea Etro, causando la disfatta del pianeta. Sentendosi responsabile della distruzione del mondo, si isola dalla società, tormentandosi con sensi di colpa; Lightning dovrà combattere contro di lui per convincerlo della sua innocenza e liberare la sua anima. Infine, la ragazza riuscirà nel suo intento e Noel tornerà a cercare la sua amata Yeul. Nella Cattedrale di Luxerion, la protagonista ritroverà anche Vanille, una compagna conosciuta negli anni precedenti che, dopo il suo arrivo a Nova Chrysalia, ha scoperto di sentire le voci dei morti e per questo motivo i membri dell’Ordine la venerano come se fosse una Dea. Il compito di Vanille sarà quello di liberare le anime dei morti allo scoccare del tredicesimo giorno, non sapendo quale sarà il prezzo da pagare. Infatti, viaggiando nel deserto Lightning, si ricongiungerà con Fang, la migliore amica di Vanille la quale rivelerà alla ragazza dell’esistenza di una sacra reliquia chiamata Pixide che è in grado di annientare le anime dei morti. Per far sì che tutto questo avvenga, una persona si dovrà sacrificare e, ovviamente, sarà Vanille. Sfortunatamente, la Pixide verrà rubata dai membri dell’Ordine e portata alla Cattedrale di Luxerion.

Giunta in un’area chiamata “Confini Selvaggi”, Lightning salverà un esemplare di Chocobo, un enorme pennuto alato venerato dagli abitanti del posto e conosciuto con il nome di “Angelo di Valhalla”; la ragazza capisce di avere un legame profondo con lui ed insieme affronteranno i pericoli della grande pianura. Lightning aiuterà anche il suo amico Sazh, rinchiuso in uno stato di solitudine e depressione dopo che suo figlio Dajh è entrato in coma. Grazie all’aiuto di Lumina, la protagonista recupererà cinque frammenti che creeranno la chiave per aprire lo scrigno contenente l’anima del bambino, risvegliandolo dal suo sonno. Nel compiere questa impresa, Lightning giungerà nel cuore della foresta dove si imbatterà in un piccolo villaggio abitato dai Moguri i quali le chiederanno di sconfiggere alcuni mostri alati che a poco a poco stanno causando l’estinzione della loro specie. Il capo del villaggio si rivelerà essere il piccolo Mog, la creatura che Lightning aveva regalato alla sorella come portafortuna quand’era ancora in vita. Come ultimo luogo da esplorare Lightning decide di visitare le rovine del tempio in cui aveva combattuto in passato per difendere la Dea Etro. Qui incontra il suo acerrimo nemico Caius e ancora una volta dovrà combattere contro di lui. Inoltre il tempio sarà infestato dagli spiriti delle veggenti Yeul che daranno importanti suggerimenti alla salvatrice.

Allo scoccare del tredicesimo giorno Lightning e Fang raggiungeranno la Cattedrale di Luxerion per impedire a Vanille di completare il rituale e riusciranno nel loro intento. Dato che Lightning aveva appena infranto il volere del Dio Bhunivelze, quest’ultimo catturerà tutte le anime che la salvatrice aveva liberato e la inviterà a presentarsi al suo cospetto. Il perfido Dio le rivelerà di averla scelta per farla diventare la nuova Dea della morte e di voler governare insieme a lei nel nuovo mondo che ha creato lui stesso. A questo punto Lightning lo sfida per ottenere la sua libertà e quella dei suoi amici.

Durante la battaglia con il Dio Bhunivelze la ragazza scoprirà la vera identità di Lumina: la bambina in realtà rappresenta l’infanzia di Lightning che le è stata portata via con la morte dei genitori; per sconfiggere Bhunivelze la ragazza accetterà di riunirsi con Lumina e riacquistare la parte di se stessa che aveva perduto.

Lightning riuscirà a sconfiggere Dio e potrà raggiungere il nuovo mondo insieme a Serah, i suoi amici e a tutte le altre anime che ha salvato.

Lightning Returns: Final Fantasy XIII
videogioco
Lightning Returns Final Fantasy XIII Logo.png
Titolo originale ライトニング リターンズ ファイナルファンタジーXIII
Piattaforma Xbox 360Microsoft WindowsPlayStation 3
Data di pubblicazione Giappone 21 novembre 2013
Flags of Canada and the United States.svg 11 febbraio 2014
Flag of Europe.svg 14 febbraio 2014
Genere Action RPG
Tema fantasy
Origine Giappone
Sviluppo Square Enix
Pubblicazione Square Enix
Musiche Yōko Shimomura (Compositore)
Modalità di gioco Giocatore singolo
Supporto Blu-ray Disc
DVD
Distribuzione digitale Steam
Serie Final Fantasy

8.99

Esaurito!

Esaurito!

FFXIII Lightning Returns PS3 PAL ITA

Lightning Returns: Final Fantasy XIII (ライトニング リターンズ ファイナルファンタジーXIII Raitoningu Ritānzu: Fainaru Fantajī Sātīn?) è un videogioco di ruoloazione sviluppato e prodotto da Square Enix per Xbox 360PlayStation 3 e PC[1], annunciato nel corso dei festeggiamenti per il 25º anniversario della saga di videogiochi. Il gioco fa parte della serie Fabula Nova Crystallis Final Fantasy, è il sequel diretto di Final Fantasy XIII-2, incentrato maggiormente sul personaggio di Lightning che si svolge dopo gli ultimi accadimenti di Final Fantasy XIII-2. Il titolo è uscito il 21 novembre 2013 in Giappone, l’11 febbraio 2014 in Nordamerica e il 14 febbraio in Europa.[2]

Trama

Lightning, dopo essere stata tramutata in un cristallo per cinquecento anni, viene risvegliata dal Dio Bhunivelze il quale le affida una missione: diventare la salvatrice e guidare le anime delle persone verso il nuovo mondo creato dal Dio stesso. In cambio, la ragazza potrà riavere l’anima della sorella Serah.

Al suo risveglio la protagonista capirà che il mondo non è più quello in cui è cresciuta. Il “caos” ha invaso tutto il regno di Nova Chrysalia, trasformandolo in un mondo pericoloso in cui il tempo non scorre più; di conseguenza, le persone hanno smesso di invecchiare e svolgono una vita monotona che, con il passare del tempo, le ha rese depresse e poco motivate a vivere.

Durante il suo viaggio, Lightning incontrerà una strana ragazzina di nome Lumina che, pur non avendola mai frequentata, riesce a capire i suoi stati d’animo e conosce ogni singolo dettaglio del suo passato. A guidarla nella suo compito, ci sarà il suo amico Hope, un ragazzo ventisettenne imprigionato nel corpo di un adolescente, che, vivendo in un mondo artificiale chiamato Arca, sarà in grado di aggiornarla su tutto quello che succede su Nova Chrysalia.

La prima persona su cui si concentrerà Lightning sarà il fidanzato della sorella, Snow che, dopo 500 anni, non si è ancora dato pace per la morte di Serah. Questa frustrazione lo porterà quasi a trasformarsi in un orribile mostro; sarà Lightning ad evitarlo dandogli speranza per rivedere Serah.

Nella città della luce, Luxerion, Lightning si troverà coinvolta in una serie di omicidi causati da un gruppo di eretici adoratori della Dea della morte, i quali in seguito alla diffusione di una falsa profezia, credono che la salvatrice stia progettando di distruggere il mondo. Qui incontrerà il suo amico Noel che 500 anni prima aveva ucciso la Dea Etro, causando la disfatta del pianeta. Sentendosi responsabile della distruzione del mondo, si isola dalla società, tormentandosi con sensi di colpa; Lightning dovrà combattere contro di lui per convincerlo della sua innocenza e liberare la sua anima. Infine, la ragazza riuscirà nel suo intento e Noel tornerà a cercare la sua amata Yeul. Nella Cattedrale di Luxerion, la protagonista ritroverà anche Vanille, una compagna conosciuta negli anni precedenti che, dopo il suo arrivo a Nova Chrysalia, ha scoperto di sentire le voci dei morti e per questo motivo i membri dell’Ordine la venerano come se fosse una Dea. Il compito di Vanille sarà quello di liberare le anime dei morti allo scoccare del tredicesimo giorno, non sapendo quale sarà il prezzo da pagare. Infatti, viaggiando nel deserto Lightning, si ricongiungerà con Fang, la migliore amica di Vanille la quale rivelerà alla ragazza dell’esistenza di una sacra reliquia chiamata Pixide che è in grado di annientare le anime dei morti. Per far sì che tutto questo avvenga, una persona si dovrà sacrificare e, ovviamente, sarà Vanille. Sfortunatamente, la Pixide verrà rubata dai membri dell’Ordine e portata alla Cattedrale di Luxerion.

Giunta in un’area chiamata “Confini Selvaggi”, Lightning salverà un esemplare di Chocobo, un enorme pennuto alato venerato dagli abitanti del posto e conosciuto con il nome di “Angelo di Valhalla”; la ragazza capisce di avere un legame profondo con lui ed insieme affronteranno i pericoli della grande pianura. Lightning aiuterà anche il suo amico Sazh, rinchiuso in uno stato di solitudine e depressione dopo che suo figlio Dajh è entrato in coma. Grazie all’aiuto di Lumina, la protagonista recupererà cinque frammenti che creeranno la chiave per aprire lo scrigno contenente l’anima del bambino, risvegliandolo dal suo sonno. Nel compiere questa impresa, Lightning giungerà nel cuore della foresta dove si imbatterà in un piccolo villaggio abitato dai Moguri i quali le chiederanno di sconfiggere alcuni mostri alati che a poco a poco stanno causando l’estinzione della loro specie. Il capo del villaggio si rivelerà essere il piccolo Mog, la creatura che Lightning aveva regalato alla sorella come portafortuna quand’era ancora in vita. Come ultimo luogo da esplorare Lightning decide di visitare le rovine del tempio in cui aveva combattuto in passato per difendere la Dea Etro. Qui incontra il suo acerrimo nemico Caius e ancora una volta dovrà combattere contro di lui. Inoltre il tempio sarà infestato dagli spiriti delle veggenti Yeul che daranno importanti suggerimenti alla salvatrice.

Allo scoccare del tredicesimo giorno Lightning e Fang raggiungeranno la Cattedrale di Luxerion per impedire a Vanille di completare il rituale e riusciranno nel loro intento. Dato che Lightning aveva appena infranto il volere del Dio Bhunivelze, quest’ultimo catturerà tutte le anime che la salvatrice aveva liberato e la inviterà a presentarsi al suo cospetto. Il perfido Dio le rivelerà di averla scelta per farla diventare la nuova Dea della morte e di voler governare insieme a lei nel nuovo mondo che ha creato lui stesso. A questo punto Lightning lo sfida per ottenere la sua libertà e quella dei suoi amici.

Durante la battaglia con il Dio Bhunivelze la ragazza scoprirà la vera identità di Lumina: la bambina in realtà rappresenta l’infanzia di Lightning che le è stata portata via con la morte dei genitori; per sconfiggere Bhunivelze la ragazza accetterà di riunirsi con Lumina e riacquistare la parte di se stessa che aveva perduto.

Lightning riuscirà a sconfiggere Dio e potrà raggiungere il nuovo mondo insieme a Serah, i suoi amici e a tutte le altre anime che ha salvato.

Lightning Returns: Final Fantasy XIII
videogioco
Lightning Returns Final Fantasy XIII Logo.png
Titolo originale ライトニング リターンズ ファイナルファンタジーXIII
Piattaforma Xbox 360Microsoft WindowsPlayStation 3
Data di pubblicazione Giappone 21 novembre 2013
Flags of Canada and the United States.svg 11 febbraio 2014
Flag of Europe.svg 14 febbraio 2014
Genere Action RPG
Tema fantasy
Origine Giappone
Sviluppo Square Enix
Pubblicazione Square Enix
Musiche Yōko Shimomura (Compositore)
Modalità di gioco Giocatore singolo
Supporto Blu-ray Disc
DVD
Distribuzione digitale Steam
Serie Final Fantasy
Weight 0.122 kg
Dimensions 17.5 × 13.5 × 1.5 cm

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “FFXIII Lightning Returns PS3 PAL ITA”

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ha qualche domanda? Contattateci
Select your currency
$